II edizione della rassegna teatrale “Teatro in movimento”

Pubblicato: 27 gennaio 2016 nella categoria eventi

Torna per il secondo anno consecutivo la rassegna teatrale del Laboratorio contro la guerra infinita, “Teatro in movimento”.

Le proposte teatrali inserite in questa rassegna nascono grazie all’incontro tra gli artisti e l’associazione e molti di questi sono frutto di quello che ci piace definire baratto culturale.
Il baratto culturale è una pratica di scambio che alla Casa in Movimento esiste ormai da anni: la Casa si apre ad artisti e ad intere compagnie teatrali gratuitamente, per poter lavorare a nuove produzioni e poterle poi offrire al territorio stesso, creando così cultura accessibile a tutti. Grazie al “baratto culturale” tutti gli spettacoli della ingresso gratuito con libero contributo perchè

la cultura non vende e non si compra, ma si sostiene!

Gli spettacoli in rassegna quest’anno sono:

 

19 febbraio, h21.00:

IN-ATTESA, di e con Raffaella Agate e Moreno Agnella

in_attesa

Un racconto ironico e dissacrante su cosa ci si aspetta quando si aspetta. Ma da dentro una
pancia. Una pancia come il mondo, e intorno, gli occhi di tutti.

 

 

 

11 marzo, h21.00:

ANGIULINA LA MULA, di e con Rossella Raimondi

angiulina

Una vita, una donna, un marito, una famiglia.
Angiulina viene da lontano, da un’Italia contadina, dalla terra, da una cultura del fare.
Femmina bella e ammirata al suo Paese, si ritrova improvvisamente come un pesce fuor d’acqua a navigare nel mondo della città.
Si ritrova, vittima e carnefice chiusa in una famiglia a fare quello che a una donna era da sempre destinato : la casalinga, la serva… la mula.

 

 

8 aprile, h21.00:

PRAXIS, di e con Lucia Invernizzi e Giulia Scotti

praxis

Tra i banchi di una scuola senza nome, prende vita un viaggio attraverso gli eventi che hanno
caratterizzato tutto il XX secolo.
Il percorso parte da quei momenti così profondamente drammatici da diventare immagini indelebili nella memoria comune. I gesti degli anonimi, i ricordi dei testimoni diventano un terreno fertile per una riflessione comune che fugge da ogni tipo di demagogia o retorica.

 

 

17 aprile, h16.00:

VIRGOLA E COCÒ, spettacolo di clowns, giocoleria e magia comica

mimiecoco

 

Virgola e Cocò, due bizzarre circensi, daranno dimostrazione delle loro improbabili specialità, il
vero protagonista dello spettacolo è il pubblico che si trova a dover intervenire per salvar le sorti delle due fantomatiche artiste.

 

 

 

27 maggio, h21.00:

TROTTOLE, di e con Barbara Apuzzo

trottole

Chi l’ha detto che nel proprio dolore si debba stare soli? Davvero non esiste una possibilità di condivisione del dolore? Davvero il dolore non può diventare un’esperienza di ironia e convivialità? Ecco, dall’urgenza di trovare una risposta a queste domande, mi son trovata davanti ad uno zaino da trekking. Uno zaino da cui escono trottole, giochi, foto, lettere. Uno zaino che, per la prima volta ogni volta, scopro insieme al pubblico. Ed il pubblico diventa parte fondamentale di questa scoperta.


Tag per questo post (clicca per leggere altri contenuti con questi tag)

Seguici con